Emergenza Covid: oltre 60 sanzionati. In regola 23 esercizi su 25
sabato 21 novembre 2020 05:00 Nicola Miccione

Emergenza Covid: oltre 60 sanzionati. In regola 23 esercizi su 25

Controlli intensificati da parte della Polizia Locale. L'appello di Aloia ai molfettesi: «Rispettate le norme»

Continuano i controlli della Polizia Locale per verificare l'osservanza delle regole anti Covid-19. Dai risultati dell'ultima settimana, diffusi noti ieri dal comandante Cosimo Aloia, sono oltre 60 le persone sanzionate perché non portavano la mascherina e non rispettavano il divieto di assembramento in luoghi pubblici.

Quasi tutti in regola (23 su 25) gli esercizi controllati dagli agenti molfettesi: «2 sono stati sanzionati», ha dichiarato il numero uno del Comando di via Molfettesi d'America. Stessa sorte è toccata ad un circolo privato. «La nostra attività - ha detto ancora Aloia - si è concentrata sui centri scommesse e sulle palestre. Inoltre abbiamo verificato che le tastiere dei bancomat degli istituti bancari e degli uffici postali fossero sanificate, non riscontrando alcuna anomalia».

I controlli degli uomini della Polizia Locale sono stati intensificati in particolar modo nelle ore serali, «su segnalazioni, ma anche di routine, in quelle aree in cui c'è più assembramento» e vengono svolti anche casa per casa, per chi si trova in isolamento dopo essere stato contagiato dal Coronavirus. «Rivolgo un appello ai cittadini - ha concluso Aloia -: rispettate ciò che prevedono le norme anti Covid, per evitare di ammalarsi e diventare un veicolo di trasmissione del virus».

Antonio Ancona, anch'esso intervenuto, s'è invece soffermato sul commercio: «Ci siamo più volte incontrati con le associazioni rappresentative del commercio di prossimità e abbiamo deciso dei percorsi che avevano come obiettivo la sensibilizzazione nei confronti dei commercianti affinché assolvessero alle linee guida». Sul mercato settimanale: «Lo abbiamo sospeso perché quel mercato non aveva un piano di sicurezza», ha detto l'assessore con delega al Commercio.

«Noi, però, vogliamo riaprirlo, visto che la zona arancione lo consente, ma vogliamo riaprirlo in sicurezza. Inoltre abbiamo ridotto l'orario degli H24 perché c'erano degli assembramenti. Un'altra azione l'abbiamo fatta nell'area mercatale di piazza Minuto Pesce e dell'ex mattatoio dove - ha detto Ancona - abbiamo previsto dei percorsi di entrata e di uscita e un contingentamento degli ingressi affidato ad una società privata perché vogliamo che i mercati operino in sicurezza».

«I mercati sono dunque aperti e opereranno in totale sicurezza. Infine - ha annunciato Ancona, che è anche assessore al Marketing Territoriale - ci hanno chiesto di ripetere l'esperienza dei voucher: noi siamo pronti ad effettuarla nuovamente, stavolta ampliandola al settore della ristorazione», ha concluso.